settembre 20

Elezioni Delegati Cassa Forense 2018: Aiga sostiene il “RINNOVAMENTO”

Dal 24 al 28 settembre p.v. si votano i delegati alla Cassa Forense del Distretto della Corte d’Appello di Brescia per il quadriennio 2019/2022.

Aiga Bergamo, Mantova, Brescia e Cremona hanno deciso unanimemente di sostenere la candidatura dei Colleghi Marco Vezzola (già Presidente di Aiga Brescia) – unico tra i candidati che può portare in seno alla Cassa Forense le istanze della giovane avvocatura – e Giulia Zambelloni (Presidente Camera Civile di Cremona).

Per Aiga è infatti ormai improcrastinabile un radicale cambiamento di rotta della Cassa Forense che non deve occuparsi esclusivamente di Previdenza ma anche – e soprattutto  – di Welfare attivo. Queste le proposte di AIGA per le elezioni della Cassa Forense:

  1. EVITARE AUMENTI DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI, impegnandosi ove possibile a valutare la riduzione del contributo soggettivo per i giovani, implementando, a tal fine, il profilo degli investimenti di Cassa.
  2. GARANTIRE UN MAGGIOR SOSTEGNO AI PRATICANTI, applicando anche ai praticanti iscritti alla Cassa il regime delle agevolazioni di cui all’art. 9 del Regolamento di attuazione dell’art. 2, commi 8 e 9, della Legge n. 247/2012.
  3. PREVEDERE UN SOSTEGNO CONCRETO ALLA MATERNITÀ, promuovendo una riduzione dei minimi e del contributo soggettivo per le Colleghe nell’anno di nascita del figlio.
  4. ASSICURARE AI GIOVANI GLI STRUMENTI PER L’APERTURA STUDIO E FORMAZIONE SPECIALISTICA, aumentando il numero dei bandi annuali ed implementando i fondi per giovani praticanti ed avvocati destinati all’avvio della professione ed alla formazione professionale.
  5. SOSTENERE I COLLEGHI CON REDDITI NON ELEVATI, impegnandosi a prevedere un termine dilatorio di decorrenza delle sanzioni per i giovani Colleghi sotto soglia (Euro 10.300,00).
  6. COSTITUIRE UN FONDO GENITORIALITA’, prevedendo un contributo, a titolo di indennità, per Colleghi padri nel caso in cui la madre non usufruisca dell’indennità di maternità.
  7. ATTIVARE LA COPERTURA INFORTUNISTICA, inserendo nella polizza anche la copertura degli infortuni patiti dai Colleghi in conseguenza dell’attività svolta nell’esercizio della professione.
  8. SOSTEGNO GENERAZIONI, impegnandosi a promuovere, a carico degli avvocati in pensione, delle forme di sostegno dei Colleghi più giovani nel rispetto del principio di solidarietà.

Se anche Tu condividi questi obiettivi il 24-28 settembre 2018 vota la “LISTA N. 2 – RINNOVAMENTO“.

Si vota dal 24 settembre 2018 ore 10,00 (dieci) al 28 settembre 2018, ore 13.00 (tredici). A questo scopo, sarà costituita un’apposita Sezione Elettorale nei locali del Consiglio dell’Ordine in Bergamo, Via Borfuro, 11/a, presso il Tribunale, che rimarrà aperta ogni giorno dalle ore 10,00 alle ore 13,00.

settembre 3

13.9.2018: Aiga September Cocktail Party – Assemblea

Carissime/i Soci/e,
siete tutti convocati per l’Assemblea Straordinaria di Aiga Sezione Bergamo che si terrà il 13/09/2018 h. 7.00 in prima convocazione presso Bu Cheese Bar, in Bergamo, Via Monte S. Michele, n. 1, ed in seconda convocazione il giorno 13 Settembre 2018 – h. 19.00 presso il BÙ Cheese BAR. A seguire aperitivo con buffet (drink + buffet riservato 10,00 Euro) per salutarci dopo il rientro della pausa estiva, aperto anche ad amici, simpatizzanti e famigliari. Per ragioni organizzative, Vi chiediamo cortesemente di confermare la Vostra partecipazione inviando una comunicazione al seguente indirizzo di posta elettronica: segreteria@aigabergamo.it entro il 10 settembre.

 

agosto 27

Esame avvocato: grazie ad Aiga l’introduzione del “nuovo esame” prorogata di due anni

Grazie ad AIGA il testo del decreto Milleproroghe è stato emendato con aggiunta della proroga del vecchio sistema di svolgimento dell’esame di abilitazione alla professione forense sino al 2020. Anche per il 2018 l’esame di abilitazione potrà continuare a svolgersi con l’ausilio dei codici commentati annotati con la giurisprudenza. 

La proroga riguarda inoltre anche la frequenza obbligatoria alle scuole forense per tutti quei tirocinanti che si iscriveranno al relativo registro alla data del 27 settembre 2018 e nell’anno successivo. Quindi, per i prossimi due anni i neo laureati in Giurisprudenza che si apprestano ad iniziare il praticantato (così da poter prendere parte all’esame avvocato dopo 18 mesi) non dovranno frequentare obbligatoriamente i corsi di formazione previsti dal nuovo regolamento.

L’AIGA, infatti, aveva sottoposto ai propri interlocutori politici la necessità di intervenire con una ulteriore proroga, richiedendo che il “nuovo esame” venisse rinviato stante l’esigenza di “armonizzazione” con la nuova pratica forense ed in particolare con i corsi di formazione obbligatori e propedeutici all’esame per come previsti dalla legge professionale, ma non ancora entrati pienamente a regime. La proroga richiesta, tuttavia, non vuole essere fine a se stessa ma rappresenta semplicemente l’estrinsecazione della necessaria opportunità di non creare disparità di trattamento tra i giovani tirocinanti in un momento in cui non vi è uniformità di preparazione tra gli stessi, nonché quella di non appesantire ulteriormente, in questa fase storica, l’ingresso nel mondo forense – già di per sé estremamente difficoltoso –, e ciò in attesa di ripensare profondamente al tema dell’accesso attraverso la formulazione ed attuazione di una riforma organica, sistematica e veramente meritocratica dell’intero percorso professionale.

Non è stato invece approvato alcun emendamento riguardante i Cassazionisti.

Se possiamo ritenerci soddisfatti per l’esame di avvocato, quello dei cassazionisti era una richiesta Aiga fondata su una corretta valutazione dei principi di inclusione negli albi delle Magistrature superiori. A settembre il testo emendato dovrà passare alla Camera e lì continueremo a sollecitare la politica a sostenere queste richieste della giovane avvocatura.

NEWER OLDER 1 2 76 77